Colloqui intimi

E’ così che mi servi.

E’ così che mi servi adesso.

Ho bisogno di te e del tuo desiderio. Ho bisogno della tua potenza ancorata alla mia vita.

Voglio vederti sentire il flusso del tuo respiro, mentre ti dilati su di me, come un mondo che si spacca e lascia emergere il sapore della primavera tra gli alberi e i rami.

Mi servi adesso,

Adesso ti voglio, come il battito cardiaco che si frammenta mentre senti che ti sto raggiungendo nella corsa verso la luce.

Ti voglio così.

Intensamente, violentemente, potentemente.

Perché è così che mi appartieni, perché è questo che sei nel tuo essere il desiderio della mia notte più intensa, e l’emozione più profonda.

E’ così che mi servi. E’ così che ti servo. Perché io e te trasverberiamo e vorrei trattenerti mentre voli via, strappandoti le carni mentre ti sollevi e mi oltrepassi, perché sei la morte che mi coglie e poi mi rigetta in terra, fradicio del tuo respiro, umido del mio silenzio.

E’ così che mi servi. E’ così che ti voglio. E’ così che ti prendo. Ed è così che muoio. Adesso. Mentre ti allontani. E mi abbandoni al senso di solitudine e di vuoto. Ti prego, resta, ancora, ancora. Ancora ancora ancora… Resta…

Annunci

37 pensieri su “Colloqui intimi

  1. Wow…. hai usato un verbo decisamente complesso nel riassumere. Trasverberare è trapassare in modo spirituale il cuore di colui che la presenza di Dio ha invaso e che ne è trasportato. Un’elevazione, dal buio verso la luce, dalla materia verso lo spirito, dall’immondo verso il mondo, dall’informe verso la forma, si dice. Trovo intenso e profondo questo tuo pensiero che porta all’avvicinamento e al’immaginazione di Dio verso molte trasfiguraizoni che portano alla bellezza. Spero non aver toppato nell’interpretazione..buon pomeriggio 🙂

    • In realtà nel sesso e nell’eros si muove una potenza divina. Nell’orgasmo, in quel trasverberare che è il massimo della vita e dell’incontro con la morte, lì si manifesta una potenza divina… Sulla Croce, per i cristiani si celebra la fecondazione della morte… Non a caso tu hai colto la parte spirituale della questione…

  2. Hai scritto benissimo, la foto è ottima, ma quello che scrivi mi fa paura. Non riconosco questo sentimento se non come una futura deriva violenta. Ecco, è proprio la parola amore nei tag che mi spaventa.
    Per il resto, se lo considero solo un testo a corredo di una foto, posso ribadire che sei bravo.

    • “Colloqui intimi” è un percorso di 15 giorni nel quale ogni post ha un significato non da solo ma all’interno di un processo. Ciò che scrivi è perfettamente ragionevole. Se non ci fossero ulteriori correttivi nei prossimi giorni (o già nell’incipit) il sesso, l’eros sarebbe solo violenza…

      • Io continuerò a leggerti, e scusa la mia determinazione ma ci sono fatti che accadono che paiono motivati dall’amore ma nella realtà sono solo deviazioni dello stesso. E le persone che lo -subiscono- credono di essere amate mentre invece sono solo, lentamente, prosciugate della loro essenza d’esseri umani.
        confido in te
        a presto

      • …quanto hai ragione chiara. Proprio in un altra risposta ad un commento ponevo questa stessa domanda: ci sono troppe cose che chiamiamo amore che amore non sono… Notte serena

    • Oro, la preziosità di qualcosa non risiede nel suo “quando” e nemmeno nel “quanto”. Ma nel suo esserci. Anche in silenzio. Un abbraccio e riposa

  3. Un testo scritto molto bene ma devo essere sincera sono rimasta un po’ perplessa … un post molto potente dove leggo eros ma dove non leggo rispetto , dove non leggo l’appartenersi reciproco e dove non mi è sufficiente la parola trasverberare per coglierne il lato spirituale… un post a senso unico … scusami sarà che i notiziari sono pieni di questi falsi amori , di questi possessi ….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...