Colloqui intimi

Non ti fermerò.

Quando andrai via, non opporrò ragioni per trattenerti. L’amore che ti ho dato, non è più quello che desideri. L’amore che so, è quello che tu non vuoi. Non ti dirò nemmeno “nessuno ti amerà come me”, perché è proprio questo amore che non vuoi, è proprio questo amore che rifiuti.

Vai, ma fammi meno male possibile.

Abbi pietà dei miei giorni di dolore. Io non posso dirti “resta”, ma solo “abbi pietà”. Non c’è nulla che ci lega, lasciami andare. Non darmi spiegazioni che sai che non convincono nemmeno te. Vai via con il tuo silenzio. Hai aperto la porta? Adesso chiudila, ti prego, che c’è fin troppo freddo nel mio cuore e non ho bisogno di primavere anticipate.

Chiudi dignitosamente. Non chiedermi nemmeno scusa. Non importa. Hai finito questa storia. Va bene così. Magari cerca di essere felice. Provaci se vuoi, se puoi. E lasciami la mia parte di dolore. Lasciami il disagio del dolore che lacererà ogni pezzetto di me e di te… perchè adesso è tempo di credere. Adesso è il tempo di credere e di salire a Gerusalemme.

7 pensieri su “Colloqui intimi

  1. Che dire…quando un Amore finisce…è finito. Mi ha meravigliato molto e mi chiedo il perchè ” adesso è il tempo di credere e di salire a Gerusalemme”. Questa frase non me l’aspettavo. Notte Kalosf bisous

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...