Il Regno delle Dodici Porte (1)

All’inizio, quando il mondo non esisteva e solo il Silenzio governava sul nulla, la Luce rifulse ed era lo Splendente, lo Splesso e lo Splendore. In un solo momento, in uno sfolgorio abbagliante ogni cosa venne creata. E tutto risplendeva della Luce senza che questa potesse attutirsi.

Fu allora, in quel momento che il Regno delle Dodici Porte venne generato nella luce. Ma i tempi millenari dovevano passare prima che esso prendesse una forma. Ai tempi della sua fondazione lo Splesso era già venuto al mondo da quasi due millenni ed ancora si narravano le sue gesta e del suo incontro con Hertom sul colle più alto.

I concreatori  del Regno furono, secondo le più antiche fonti affidate alla memoria degli uomini, Elco ed Alle. Essi erano giunti dopo un lungo camminare alle sponde del Lago della Luce. Erano passati 70 anni da quando avevano iniziato il cammino e nel momento in cui arrivarono sulle sponde del Lago, seppero che quello era il luogo dove edificare il Regno delle Dodici Porte. Allora essi non avevano coscienza di quello che esso sarebbe stato, non ne pensavano la storia. Le cronache più antiche raccontano che essi posero una pietra al centro del perimetro che disegnarono con l’Acqua del Lago di Luce. E finito il loro compito svanirono, così com’erano giunti.