Colloqui intimi

Che importerà se si farà tardi, questa sera. Il tempo sono solo le tue labbra, il mio tempo è il tuo respiro sul mio vuoto baricentrico. Ci siamo baciati mille volte, prima di baciarci. Siamo stati una brezza che sfiora, prima di essere sfiorati…

Lo volevo (lo volevi), ma era così, come un tremolio leggero di luce in una notte di nebbia… Fino a dove avrei potuto, fino a dove sarebbe stato possibile. Io e te e le nostre storie così borghesi ed il nostro bisogno di essere diversi da ciò che siamo. Io e te. La tua dolcezza, il mio estremo desiderio… Io e te, le tue titubanze e la mia passione. E poi in quel momento, il mondo che diviene convesso, l’occhio esistente ed io e te, noi, insieme.

Mezzora fuori dal mondo e dalle nostre storie.

Io e te.

Per mezzora il centro dell’universo.

Che importa… Solo mezzora ed è stata tutta una vita. Solo mezzora e noi….