…ed è notte… (Fuori percorso)

…Ed è notte nel silenzio che condensa tra le ossa ed il sangue, la realtà resa muta. 
Sono cadute le maschere vitree frammentandosi in cristalli taglienti. Nessuna giustificazione e nessun desiderio. Solo vuoto. E assenza, mentre la realtà annienta gli inganni ed i giochi delle dipendenze. 

Volti nudi dinanzi al fluire del silenzio e nulla tra il fiore e le labbra a baciare. 

Non c’è più implorazione perché latita l’amore disperso nelle confusioni che dibattono la fragilità e le scelte si impongono come lame che lacerano la pelle. 

“Aspettami”… Mentre le mani si sciolgono. 

“Aspettami” mentre si disegna la scia di oceani di lontananza. 

“Aspettami” come ultima parola prima del silenzio… 

E si fa arida la terra mentre il vento dibatte le vele sconvolte. 

Il mondo è fermo attendendo la resa. 

Ed è notte. 

Oceano
Piove sull’oceano piove sull’oceano 

piove sulla mia identità 

lampi sull’oceano lampi sull’oceano 

squarci di luminosità 

forse là in america 

i venti del pacifico 

scoprono le sue immensità 

le mie mani stringono 

sogni lontanissimi e il 

mio pensiero corre da te
remo tremo sento 

profondi oscuri abissi 

è per l’amore che ti do 

è per l’amore che non sai 

che mi fai naufragare 

è per l’amore che non ho 

è per l’amore che vorrei 

è per questo dolore 

è questo amore che ho per te 

che mi fa superare 

queste vere tempeste 
onde sull’oceano 

onde sull’oceano 

che dolcemente si placherà

le mie mani stringono 

sogni lontanissimi e il 

tuo respiro soffia su me

remo tremo sento 

vento intorno al cuore
è per l’amore che ho per te 

che mi fa superare 

mille tempeste

per l’amore che ti do 

per l’amore che vorrei 

da questo mare
è per la vita che non c’è 

che mi fai naufragare 

in fondo al cuore

tutto questo ti avrà 

e a te sembrerà 

tutto normale.

26 pensieri su “…ed è notte… (Fuori percorso)

  1. L’amore in una notte solitaria è una spina e più s’immerge è più dolore infligge… purtroppo nel silenzio ogni sentimento giganteggia e le parole scritte leniscono un po’ la tristezza… notte caro Sandro ❤

  2. “Aspettami” come ultima parola prima del silenzio…
    Sai Sandro? E’ bellissimo questo tuo fuori percorso. Sento la parte più profonda di te e credo di non sbagliarmi. Sono una donna istintiva e sensibile e questo tuo post è tutto un sentire.
    Lisa piace molto anche a me ma non conoscevo questa canzone.
    Un abbraccio a te uomo di sentimenti-

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...